Libro Werde in italiano

1. Introduzione.
Nome del Distrikt: Libro Werde.
Le persone sono chiamate: Libro Werdeoidi, Werdoidi (e altri)

La lingua del Distrikt è di origine germanica-latina. Ha parole di prestito da molte lingue, perché sono utili.

Il nome moderno del distrikt Libro Werde significa letteralmente “mondo libero”.

Ma il significato del suo vecchio nome originale non è chiaro. Il vecchio nome è “il Orb Werte”. Alcune possibili interpretazioni del vecchio nome includono: “la sfera preziosa”, “il globo verde” e “valori circolari”.

I linguisti hanno anche notato una coincidenza linguistica. In spagnolo “libro verde” significa carta verde. I libri verdi sono “pubblicati per stimolare la discussione su determinati argomenti. Invitano le parti interessate (enti o individui) a partecipare a un processo di consultazione. E a discutere sulla base delle proposte che fanno”.

Libro Werde è un’identità e una comunità. È composta da comunità sovrapposte, piuttosto che da un Distrikt unitario. Ha la sua terra, ma ha anche una diaspora. Molti Libro Werdeani vivono negli altri Distretti.

Libro Werde contiene comunità di azione, comunità di pratica, comunità di interesse, comunità di scopo e comunità di ricerca. Queste comunità si sovrappongono l’una all’altra. In generale, la maggior parte dei Libro Werdeoidi hanno in comune un desiderio: vogliono sperimentare, piuttosto che esistere soltanto.

Il movimento, la curiosità e il progresso sono caratteristiche che definiscono la cultura di Libro Werde. Nasce anche una comunità di luogo. Essa arricchisce la vita delle persone. Si può essere orgogliosi di essere un Libro Werdeoid. O un “Weirdo” (come il nome viene talvolta distorto dagli oppositori).

Libro Werde è inclusivo. Se ti senti un membro, allora sei un membro. Non c’è alcun controllo o gatekeeping, tranne in alcuni casi di diritto civile, commerciale e penale. Sei anche libero di andartene in qualsiasi momento. Sia mentalmente che fisicamente. Non è necessaria alcuna dichiarazione di uscita.

Libro Werde è una società che ha alta fiducia, bassa gerarchia e bassa distanza di potere. Questo aumenta il flusso di informazioni e lo scambio di idee. Questo a sua volta aumenta l’innovazione e la competitività.

Le persone non hanno paura di parlare di qualsiasi cosa. Quelli che parlano sono estremamente raramente ridicolizzati. I nuovi tentativi negli affari, nella tecnologia e nella società sono incoraggiati. Il fallimento è onorevole. Il fallimento viene aggiunto alla lista dei successi. È una preziosa esperienza di apprendimento e un segno di coraggio. Il fallimento di solito non comporta vergogna.

Molte scuole di pensiero prosperano a Libro Werde. Il pensiero scientifico è dominante. Il pensiero scientifico non è dogmatico. Invece di ancorare rigidamente i pensieri a paradigmi immutabili, si usa la metafora di un’ancora di mare. Un’ancora di mare rappresenta il pensiero di buon senso dei Libro Werdoids. La lunga catena dell’ancora di mare permette un rapido movimento all’interno della lunghezza della catena. Rallenta il movimento al di là della catena. Ma non vieta il movimento. Il buon senso prevale. Ma è considerato scientifico essere aperti a ciò che è sconosciuto.

Libro Werde è benestante, nel senso che pochi abitanti hanno fame o sono poveri. Per coloro che non sono in grado di fare un lavoro convenzionale, e per coloro che desiderano incanalare le loro energie in altro modo, una rete di sicurezza (sistema di welfare) garantisce i beni di prima necessità e le cure mediche. L’istruzione a tutti i livelli, dall’asilo al dottorato, è pagata dallo Stato. Il contenuto dell’educazione è guidato ma non censurato, né pesantemente controllato dallo stato. Questo sistema permette a qualsiasi individuo di dedicare le proprie energie all’attività creativa e mentale, senza doversi preoccupare della sopravvivenza.

L’identità di essere un Libro Werdeoid non si esclude a vicenda con l’essere un membro in altri gruppi o Distretti.

2. Psicosociologia
Un aspetto chiave nel Libro Werde è un cambiamento che è avvenuto nella consapevolezza. Questo significa che la maggior parte delle iniziative sociali, economiche e tecnologiche nel Libro Werde sono guidate da un certo segmento della popolazione. Queste sono persone che sono diventate “unstuck”. Questo significa che non sono bloccati nei loro modi e nel loro modo di pensare. Si tratta di cambiamenti cruciali, che avvengono a livello mentale e intangibile.

“Unstuck” significa questo: i “vecchi modi di pensare”, le “vecchie convenzioni”, i “vecchi contratti sociali” dei decenni e secoli passati sono visti come artefatti che hanno servito uno scopo nel passato. Alcune delle vecchie cose sono ancora utili oggi. Alcune continueranno ad essere utili in futuro. Ma non c’è molto sentimento di nostalgia. I “vecchi modi” non sono automaticamente presi come norme a cui aspirare.

Libro Werde è una società e una popolazione in transizione. È relativamente simile a un piccolo stato nazionale dell’emisfero settentrionale del 21° secolo sul pianeta Terra. La base dell’economia politica è liberaldemocratica, socialdemocratica o tecno-democratica. A seconda della prospettiva.

C’è un prezzo psicologico da pagare per innovare e per scartare le cose vecchie. Creare cose nuove significa inevitabilmente anche distruggere il vecchio sistema. O scartare parti del vecchio sistema. Credere in sistemi e valori rigidi può portare un senso di sicurezza e stabilità. Ma il prezzo di questo è la libertà. La facile sicurezza della rigidità e della solidità non è diversa da quella di un neonato che desidera l’attenzione e la cura di una figura genitoriale (fisica o metaforica). Ma mentre ottiene stabilità e cure, il bambino è anche alla mercé dei capricci del genitore.

Si deve sopportare il dolore di rinunciare alla facile e semplicistica sicurezza psicologica se si vuole essere liberi. Liberi di esplorare le potenzialità del mondo. Questo è il salto psicologico che molti Libro Werdeoidi hanno compiuto. È ciò che permette l’esistenza del Distrikt nella sua forma attuale.

La maggior parte dei Libro Werdeoidi sono passati attraverso un tale processo di rinuncia al desiderio di una stabilità rigida e restrittiva. Sono arrivati ad un nuovo equilibrio. In questo nuovo equilibrio non fanno affidamento sul supporto esterno (lo stato, le tradizioni della società, la figura del genitore, o qualcosa di simile). Invece, vedono se stessi come attori liberi e consapevoli. Non sono più bloccati in valli mentali restrittive. Sono diventati marinai e subacquei, in un vasto oceano di possibilità.

Alcuni di loro sono arrivati al loro nuovo equilibrio attraverso la filosofia. Altri attraverso la meditazione zen. Altri semplicemente ne vedono la razionalità. Altri sono nati in famiglie intellettualmente curiose. Alcuni sono stati perseguitati o discriminati. Alcuni hanno sperimentato pericoli o traumi, che alla fine hanno permesso loro di guardare le cose da nuove prospettive. Alcuni hanno attraversato una crisi personale, e dalla crisi hanno ottenuto le intuizioni di cui avevano bisogno per slegarsi dal vecchio.

Libro Werde si è evoluto in una società che elimina attivamente l’inerzia. Sono attenti a non fare affidamento su sistemi legacy non necessari. D’altra parte, i sistemi legacy che funzionano bene vengono mantenuti e curati.

C’è un processo decisionale razionale. Questo sistema decisionale tiene conto dei numeri, dei sentimenti e dell’empatia. Il processo decisionale e l’eliminazione dell’inerzia sociale e mentale richiedono molto sforzo. Ma i Libro Werdeoidi pensano che sia fondamentale. Per non essere sonnambuli verso il futuro.

Il potenziale dello sviluppo umano è molteplice. I linguaggi dell’economia convenzionale e delle scienze sociali non possono descrivere adeguatamente i possibili percorsi futuri. Non senza limitare la creatività umana.

Ma avere punti di vista progressisti sullo sviluppo umano, e rifiutare le tradizioni, non sono prerequisiti per vivere nel Libro Werde. La maggior parte dei punti di vista sono tollerati. La varietà è vista come una chiave per l’innovatività. Anche molti conservatori politici e sociali vivono a Libro Werde. Alcuni di loro sono locali e alcuni sono immigrati da altri distretti.

Ma la forza trainante del successo di Libro Werde è una popolazione intellettualmente curiosa, scontenta, in parte anche nerd. Preferiscono la sperimentazione alla sicurezza. Alcuni Libro Werdeoidi sono addirittura transumanisti, ma la maggioranza no. Possono essere descritti semplicemente come amanti dell’innovazione.

3. Modelli di cooperazione.
Il lavoro di gruppo (o di sciame) verso interessi condivisi è una modalità di funzionamento di base. Tessuto della società Libro Werdeiana. I ruoli delle persone nel lavoro, nei gruppi e negli ambienti sociali sono relativamente fluidi e transitori. Se necessario, si possono avere diverse identità sovrapposte contemporaneamente, e si può passare da un ruolo all’altro.

L’inclusione è la norma nel Libro Werde. In molte altre società il gatekeeping e l’esclusione sono spesso la modalità predefinita. In queste società devi dimostrare o qualificarti per appartenere a un gruppo. A Libro Werde si è membri se si SENTE di esserlo. È anche bello essere un membro. Ma sei anche libero di fare le tue cose, essere indipendente e stare lontano. La vostra scelta è rispettata.

Il punto di partenza di questa politica non è un’etica dell’abbraccio di gruppo. È il fatto logico che più si è inclusi, più ricche diventano le idee e le risorse. La pluralità e la varietà aumentano la possibilità di creare nuove e fruttuose combinazioni di metodi, iniziative, attività, tecnologie e imprese. Questo funziona particolarmente bene in un ambiente con un alto livello di istruzione, un crescente livello di automazione e quando la tecnologia e le competenze sono abbondanti.

La concorrenza può essere buona come stimolo e catalizzatore di energia ed efficienza. Ma la concorrenza non è un dogma che deve essere sempre seguito. Una stretta cooperazione reciproca, invece della concorrenza, può essere più efficace. A seconda della situazione.

Un esempio concreto: Libro Werde organizza molti hackathon per stimolare idee e combinazioni. Ci sono incentivi per i top performer e premi per i vincitori. Ma anche i “perdenti” non sono esclusi. Il loro interesse e la loro energia appassionata vengono sfruttati includendo tutti coloro che vogliono contribuire ai progetti vincitori. O continuare i propri progetti dopo il concorso. La maggior parte dei contributi vengono raccolti e ricombinati, per creare in seguito risultati ancora migliori. Le idee e le conoscenze non vengono sprecate. Invece la conoscenza che è stata generata viene registrata, coltivata e ricombinata. L’informazione viene coltivata. Per tutto il tempo si fa attenzione a non censurare o manipolare le informazioni.

Ciò che funziona bene, di solito viene condiviso liberamente e attivamente. Le migliori pratiche non sono tenute come segreti per piccole cerchie di persone. Invece, i risultati e il know-how sono generalmente condivisi. Questo perché in generale, la “torta” diventerà più grande per tutti se le informazioni sono condivise invece di accumularle. (Un esempio concreto da aggiungere qui)

I diversi gruppi di interesse sono aiutati a organizzare le loro attività con strumenti di lavoro di gruppo e altri strumenti organizzativi. (Un esempio concreto da aggiungere qui)

I diversi gruppi d’interesse sono aiutati anche a federare le loro azioni. Quelli che vedono un beneficio nel coordinamento generale, possono unirsi a entità più grandi (gruppi). (Un esempio concreto da aggiungere qui)

Strumenti concreti

Organizzazione dei compiti
I metodi di progettazione dei servizi sono usati a molti livelli della società, per rendere la cooperazione più fluida. Gli obiettivi più grandi e i grandi progetti possono essere suddivisi in compiti più piccoli. Anche microcompiti. Ci sono diversi strumenti pratici, metodi e servizi, che sono usati abitualmente e sviluppati ulteriormente. Gli strumenti permettono un flusso di lavoro, dove il lavoro ad alta intensità di conoscenza è diviso in compiti più piccoli in modo efficace.

Contributi ed economia
Le persone possono offrire il loro tempo e i loro sforzi gratuitamente, nel qual caso la loro ricompensa può essere semplicemente il coinvolgimento nella creazione di qualcosa di utile o grande. I loro nomi o soprannomi possono essere menzionati come collaboratori. Oppure possono scegliere di ricevere anche dei crediti, sotto forma di gettoni. I gettoni possono essere usati per comprare cose o servizi. I gettoni possono anche essere prestati e presi in prestito. Viene tenuto un registro generale dei token e dei contributi. Esistono diverse copie di backup per salvaguardare il sistema. Nell’economia, il sistema di token esiste accanto e completa un sistema monetario più tradizionale.
(C’è più testo su questo nella Parte 2).

Delegare
Si usano metodi per delegare il lavoro e la responsabilità. E i metodi sono continuamente sviluppati. Questi metodi prendono in considerazione la psicologia e le motivazioni personali, così come le dinamiche di gruppo. Una parola chiave è empowerment. Le persone sono per lo più delegate con responsabilità, fiducia e autonomia. Non controllate con comandi e coercizione. Dare fiducia suscita fiducia e contributo spontaneo. E mantiene la società ad alta fiducia in movimento.

I cicli e il cronometraggio
Nel Libro Werde, anche il tempo è progettato. I metodi di design sono usati per creare calendari di attività cicliche e flussi di lavoro ciclici. Questi permettono una modalità di lavoro reattiva. Per un estraneo sembra che i Werdoid siano organizzati in modo approssimativo e impreciso nell’organizzare il loro lavoro. Ma è una scelta consapevole. Le opzioni sono tenute aperte e le cose sono tenute sciolte. Questo viene fatto in modo che le soluzioni più adatte e più efficienti emergano organicamente.

Uno dei paradigmi principali di Libro Werde è il Loop. Invece di un’estensione in linea retta verso il futuro, i cicli di feedback e le reiterazioni sono spesso progettati e utilizzati in tutti i tipi di attività. Questo si riflette nella parola Werdoid per “progetto”.

La parola progetto deriva dal verbo latino proicere, “prima di un’azione” che a sua volta deriva da pro -, che denota la precedenza. Qualcosa che viene prima di qualcos’altro nel tempo. E iacere , “fare”. La parola “progetto” significava quindi originariamente “prima di un’azione”.(Wikipedia)

Nel vocabolario Libro Werde, la parola usata al posto di progetto è dumject. Deriva dal latino dum per “durante, mentre nel processo di, fino a”, e iacere, “fare”. Pertanto: “durante un’azione”.

La circolarità o i loop non significano stagnazione e progresso lento. È il modo Werdoid di fare le cose per lo più bene, la prima volta. E dove sorgono problemi ed errori, il sistema di autocorrezione di dumject è lì. Già disponibile e in azione.

Questo modo di procedere si manifesta in cose concrete come il calendario. Il calendario Werdoide è una spirale. Progredisce nella terza dimensione. Non è un cerchio bidimensionale che tornerebbe al suo punto di partenza.

Combinazione di interessi e un po’ di storia

I Werdoidi hanno creato un sistema di sciami, e comunità di interesse e scopo. E vari forum dove le loro energie e attività sono ben incanalate. I forum di discussione e i database di conoscenza sono intessuti insieme, in una struttura user-friendly (o un cluster flessibile) di contenuti e interfacce. Questo supporta la ricerca, il business e l’attività sociale in tempo reale. Questa è la spina dorsale (o esoscheletro) del loro efficiente sistema di innovazione.

Una prima versione di questo sistema erano le piattaforme di discussione radicalmente aperte (per l’epoca) vagamente basate sul sistema Discourse. Queste piattaforme erano installate su “Internet”. (L’Internet era il sistema in rete di comunicazione globale, che è tradizionalmente considerato iniziato intorno al 410227200 Old Werdoid Time).

Queste piattaforme di discussione “Internet” fiorirono in tutto il pianeta Terra, con vari livelli di successo. Alcune sono state create da imprenditori in fase di avvio e da imprese aziendali. Altre erano amalgami simili a coralli di diversi argomenti, progetti e comunità. Si riunivano in vari modi e in varie occasioni, e poi si disperdevano di nuovo. A volte c’era un’azione frenetica e un pesante dibattito sui forum, e a volte c’erano lunghi periodi di calma.

Le chiavi del successo erano la capacità di eliminare la distanza geografica, e soprattutto la scelta di apertura e trasparenza. Le migliori aggregazioni di comunità sono diventate generatrici di significato per i loro partecipanti. I partecipanti e i collaboratori potevano soddisfare i loro bisogni di curiosità, di potere e di comunità.

Allo stesso tempo, le comunità potevano raggiungere risultati significativi nel trasformare la società in meglio. In diversi modi che la governance tradizionale non poteva. L’apertura e la trasparenza radicale dei forum hanno garantito la visibilità su Internet. Più persone continuavano ad essere coinvolte attivamente, anche se gli argomenti richiedevano un pesante coinvolgimento intellettuale. Molte delle comunità online più chiuse prima o poi hanno vacillato.

I partecipanti e i collaboratori di queste comunità si sono resi conto che potevano portare l’apertura ad un livello superiore. Hanno creato un nuovo pacchetto di servizi. Questo pacchetto di servizi consisteva nel creare un forum simile per qualsiasi gruppo utile o interessante di persone che desideravano avere un forum simile. Hanno anche insegnato come costruire una comunità sulla piattaforma, e come gestirla. Un servizio chiavi in mano. Sono stati integrati anche elementi di intrattenimento, gamification e contenuti audiovisivi piacevoli. Questa combinazione ha reso il servizio un grande successo.

I vari forum che sono stati creati in questo modo, hanno iniziato a cooperare più strettamente tra loro. Questo è stato facilitato dall’uso di soluzioni tecniche e piattaforme simili in ciascuno dei forum. Gli account degli utenti potevano essere condivisi tra le piattaforme: uno poteva registrarsi in un sistema, e con quella registrazione avere accesso anche alla maggior parte delle altre piattaforme e forum.

Il flusso di informazioni diventava più efficace e tempestivo, poiché le persone diventavano più investite e coinvolte nel sistema. Anche i conflitti sorsero inevitabilmente, e ci furono alcuni gruppi con interessi e credenze opposte. Ma nel complesso il sistema divenne una fiorente rete di innovazione e creatività. Aveva centinaia di nodi grandi e piccoli in tutto il mondo. Gli interessi e le attività erano sindacati in modo efficiente e distribuito. In alcuni casi erano anche federati sotto un sistema decisionale centrale, quando se ne presentava la necessità.

I discendenti di queste comunità liberamente associate hanno fondato Libro Werde.

PARTE 2:

Sulla dinamica dell’azione individuale e collettiva
Questa parte parla di come l’azione creativa individuale e collettiva è organizzata nel Libro Werde. Varie metodologie e concetti sono disponibili, e altri sono in fase di ricerca.

Brainstorming come sfruttamento del caos
“Saggezza del momento”, “Epifania” e “Intuizione” sono tutti nomi per afferrare il momento, prendere un’istantanea della visione o dell’intuizione. I Werdoidi sono bravi in questo, e hanno metodicamente lavorato per perfezionare le loro metodologie di brainstorming. Mirano a raggiungere questi momenti di intuizione, a catturare un’istantanea del momento e a registrarla. Quando una visione è nata e registrata, poi lavorano per realizzare quella visione, cioè il “backcasting”.

I primi Werdoidi si sono resi conto di avere una nuova tecnologia (l’“Internet” e l’ondata di tecnologie che ha abilitato). Queste tecnologie permettevano di eliminare le distanze. In parte eliminava anche il tempo, perché molti compiti potevano ora essere completati in un istante. In passato tali compiti richiedevano giorni o addirittura settimane. Ad esempio, la “posta elettronica” era molto più veloce del “servizio postale” fisico.

Una società digitale aperta, ad alta fiducia e a basso rischio ha un’enorme quantità di risorse che “fluttuano nell’aria”. È possibile utilizzare queste risorse gratuitamente, o quasi. Si può fare questo, se si ha abbastanza comprensione e abbastanza educazione. O se si ha abbastanza esperienza per sapere quali elementi scegliere e come combinarli.

Anche dopo che le tecnologie digitali di comunicazione e di calcolo sono diventate ampiamente disponibili, la maggior parte del resto del mondo è rimasta all’interno delle metafore e dei paradigmi del secolo scorso. O addirittura del millennio passato: fabbrica, castello, sistema feodale. Gerarchie di potere rafforzate e rigenerate dal linguaggio.

La società e il mondo erano generalmente visti come un insieme di grandi domini separati l’uno dall’altro: gli uomini diversi dagli animali, gli uomini diversi dalle donne, gli intelligenti diversi dagli stupidi, gli esseri viventi strettamente diversi dagli inanimati, la città diversa dalla campagna, un’identità lavorativa separata da un’altra, la produzione separata dall’innovazione, i campi della scienza chiaramente distinti tra loro, ecc.

Granularità
I primi Werdoidi trovavano che un raggruppamento così approssimativo di cose e domini fosse intellettualmente pigro. Hanno adottato una visione più granulare del mondo.

A livello filosofico, questo arriva fino al paradosso del discreto vs. continuo. Qual è la più piccola unità significativa di qualsiasi cosa, e qual è la massima granularità significativa? Ci sono gradi e spettri di cose, o alcune cose sono chiaramente separate e diverse le une dalle altre (cioè discrete)? Questo può anche essere espresso in una domanda come dove si dovrebbe tracciare la linea dove un fenomeno si trasforma in un altro. A quale lunghezza d’onda il colore giallo si trasforma in verde, o l’arancione in rosso? E quando ci sono più lunghezze d’onda e colori misti, come lo chiamiamo allora?
Essendo persone orientate alla pratica, ma anche nerd, i Werdoidi sono consapevoli delle implicazioni filosofiche, ma vedono anche i benefici concreti derivanti dalla maggiore granularità nel pensiero e nell’azione.

I Werdoidi sono bravi a migliorare le modalità di lavoro e fanno continue ricerche per migliorare le loro metodologie di lavoro. Usando strumenti come il design del flusso di lavoro, il design dei servizi e il design del tempo, le energie creative e produttive possono essere imbrigliate e usate in modo efficiente.

Come regola generale, i Libro Werdean distinguono tra due modalità di lavoro: la modalità “manager” e la modalità “maker”.

Il modo manager consiste generalmente in brevi e intense esplosioni di pensiero, comunicazione, decisioni e altre azioni. Si chiama modalità manager perché assomiglia alle azioni di un project manager oberato di lavoro: decisione rapida, poi si passa a risolvere il problema successivo, poi il successivo, e così via. Vale la pena notare che il termine “modalità manager” si applica anche ai compiti svolti da soli. Non implica necessariamente la gestione di persone, ma piuttosto il tentativo di gestire un gran numero di compiti.

La modalità maker consiste in periodi di tempo più lunghi facendo un solo compito, pensando più lentamente, contemplando tranquillamente, essendo concentrati. Questo tipo di modalità di lavoro è adatto e necessario per un lavoro analitico e creativo più profondo.

Il microtasking funziona bene nella modalità manager, quando si applica il pensiero veloce e le regole empiriche basate sull’esperienza. Quando le regole sono chiare. Il microtasking è utilizzato in Libro Werde per rendere l’economia molto efficiente. A differenza di una dura linea di produzione fisica taylorista, il sistema di produzione creativa Werdoid assegna microcompiti interessanti e gratificanti a uno sciame di collaboratori. Questo viene fatto attraverso un sistema flessibile, intelligente e di apprendimento con controlli ed equilibri. I team virtuali, gli sciami, si riuniscono per fare delle cose.

A volte hanno un manager e a volte sono autonomi. La tecnologia è utilizzata quando necessario, ma non ci si affida troppo. I Werdoid hanno scoperto che i sistemi ibridi uomo-tecnologia offline e online tendono ad essere efficienti. A volte una penna e una carta sono la soluzione migliore, e a volte una singola app caricata nell’interfaccia della griglia nervosa. Ma più spesso che no, è una miscela di tecnologia reattiva e organizzazione umana che ha il miglior flusso e buoni risultati.

I collaboratori del brulichio possono anche, in qualsiasi momento, aumentare il loro coinvolgimento, in modo da non essere bloccati in piccoli compiti ripetitivi che stordiscono la mente: una volta che hanno dimostrato la loro abilità in compiti più semplici, il sistema ibrido dà loro la possibilità di salire di livello. Per prendere compiti più grandi e complessi.

A seconda della situazione, l’adempimento di qualsiasi compito è ricompensato con avanzamenti di rango virtuale (come i livelli in un gioco), denaro o gettoni. I gettoni funzionano in modo simile al denaro, ma sono più adatti a reinvestire nello sviluppo personale o nello sviluppo del progetto. Questo perché con i gettoni si può acquistare il lavoro mentale di alta qualità di altri Werdoidi. Le persone sono obbligate e motivate a darti un input di alta qualità. Accoppiato con alti livelli di istruzione e apprendimento continuo, il sistema di microtasking Werdean funziona abbastanza bene.

La granularità riguarda anche l’uso efficace dello spazio. I confini tra domini relativamente separati come la casa, il negozio, il ristorante e l’ufficio sono diventati molto confusi. Sì, le case private esistono, ma la società ad alta fiducia permette un uso flessibile degli spazi. La gente è relativamente fiduciosa e affidabile, e la condivisione di parti degli spazi domestici è comune. Essendo pratici e curiosi, i Werdean vedono questo come un’altra opportunità per facilitare la comunicazione. Si possono creare situazioni in cui le persone si incontrano e nascono innovazioni.

Gli uffici che prima rimanevano inattivi al di fuori dell’orario di lavoro, ora sono spazi multifunzionali. Possono essere completamente utilizzati per altri scopi quando non sono in uso. Molti spazi sono completamente multifunzionali, e il lavoro “ufficio” ha perso il suo significato. Naturalmente, alcuni segreti aziendali e problemi di riservatezza di R&S derivano dalla condivisione. Ma gli spazi di lavoro e i laboratori sono progettati in modo da permettere il co-utilizzo. Le aree riservate sono ridotte al minimo, e sono ben protette, in modo che la condivisione degli spazi provochi un rischio minimo.

Un altro aspetto della granularità è l’uso efficiente del tempo. Questo ha anche implicazioni per la proprietà. È molto più efficiente in termini di risorse condividere che possedere.

Un esempio approssimativo: Si può risparmiare tempo personale avendo tutti gli attrezzi nel proprio capanno degli attrezzi per tutto il tempo. Sono lì ad aspettare, e facilmente accessibili quando servono. Ma gli attrezzi possono rimanere lì inutilizzati per esempio per l’80% del tempo. Ora immagina una situazione in cui gli attrezzi sono condivisi tra cinque persone, e c’è un sistema di condivisione del tempo super efficiente. Un capanno degli attrezzi completamente attrezzato con un tasso di utilizzo del 100% può servire cinque persone. Ma se tutte le persone vogliono avere la proprietà esclusiva, abbiamo cinque capanni degli attrezzi con un tasso di utilizzo del 20% ciascuno. Questo si traduce nell’avere quattro capannoni completamente attrezzati che rimangono inutilizzati per il 100% del tempo.

La lavorazione efficiente si ottiene quando la ragione e la passione sono ben regolate. Per regolazione, i Werdoidi non intendono la soppressione e la rigida canalizzazione, ma un sistema che raggiunge un sano equilibrio. Il flusso può essere progettato. Possiamo usare più capacità cerebrale attraverso una pianificazione efficiente dei cicli, dell’attività e del riposo (per esempio, allenare la nostra mente ad eseguire sottocompiti e “programmi”).

Eseguire i compiti con la forza bruta o con la paziente diligenza può essere una valida soluzione a breve termine. Ma il modo intelligente ed efficiente è quello di lasciar andare ogni compito con leggerezza, far riposare la questione, e tornare più tardi con una nuova e diversa soluzione (iterazione).

Le persone nel Distrikt stanno sempre imparando. Le persone sono consapevoli delle loro diverse modalità di attività, come la “modalità manager”, la “modalità maker” ecc. Sono capaci di usare queste modalità in modo efficace. Ogni persona è consapevole delle proprie emozioni. Coloro che hanno difficoltà con una sana autoregolazione emotiva, possono seguire dei corsi di formazione.

All’avanguardia della ricerca Werdoid life design è un sistema in cui il lavoro è progettato in tandem con considerazioni sulle reazioni fisiche ed emotive umane. Il risultato è un flusso di lavoro in cui il lavoro stesso diventa meditativo.

Invece di aver bisogno di recuperare dopo il lavoro, le migliori sessioni di lavoro diventano ristoratrici e nutrienti per il lavoratore. I collaboratori escono da una sessione di lavoro sentendosi più energici, riposati o rinvigoriti di quanto si sentissero all’inizio.

Ci sono diverse varianti di questo sistema. Le comunicazioni tra persone, squadre, sciami e sistemi sono progettate come un flusso guidato ma naturale. In questo modo, il lavoro di squadra e la comunicazione diventano contemporaneamente un’opera d’arte e un divertimento. Arte performativa da parte dei partecipanti. Allo stesso tempo è efficace, produttivo e creativo.

(Continua)